Capolavoro luciferino: così passa l’eutanasia “cristiana”

Cristianesimo Cattolico

Così Charlie, come Gesù, verrà ucciso dopo un processo estenuante. Ucciso dai suoi nemici (medici e giudici che voglio mettersi al posto di Dio in nome della legge) per colpa dei suoi traditori (l’appoggio di tanti cristiani) e dei vari Ponzio Pilato che hanno preferito non prendere posizione nascondendosi dietro una presupposta “complessità del caso”. Anche se non c’è proprio un bel niente di complesso. E’ tutto cristallino: una persona malata, anziché essere amata perché c’è e quindi curata fino all’incombere della morte naturale come da 2000 anni fino a qualche tempo fa si è sempre fatto, va sul patibolo, privata non solo delle cure ma anche dell’ossigeno. Sì, Charlie non solo non sarà curato ma gli verrà tolto l’aiuto per respirare e morirà soffocato perché nessuno lo vuole più a queste condizioni.

View original post 606 altre parole

Eugenetica mascherata da qualità della vita. Charlie resiste mentre i genitori gettano la spugna

Cristianesimo Cattolico

Charlie non è cerebralmente morto, né mai lo è stato. Ma ormai è passata la linea della qualità della vita. E con questo criterio anche i genitori sono stati fagocitati da una mentalità eugenetica mascherata da miglior interesse. Ma è proprio ora che il piccolo è stato abbandonato da tutti, eppure resiste che bisogna ribadire con forza che la vita va protetta sempre, dal concepimento alla morte naturale.

View original post 1.257 altre parole

Il lassismo anni ’70 è al potere nella Chiesa

Il fumo di Satana

Preti omosessuali, contraccezione nelle famiglie: tutto questo è stato tollerato a partire dagli anni ’70 da ecclesiastici formati nel lassismo e permissivismo tipico degli anni ’60. Così quando sono arrivati Giovanni Paolo II e Benedetto XVI si sono formate le opposizioni che poi hanno portato alla cosiddetta mafia di San Gallo. Un saggio di Christine Vollmer.

View original post 1.381 altre parole

Sanità USA: sussidiarietà contro solidarietà

Cristianesimo Cattolico

E’ naufragata nel Senato degli Stati Uniti, per assenza di accordo fra i Repubblicani, la riforma della sanità. Il succo del dibattito, al di là delle false rappresentazioni ideologiche, è solo uno: è uno scontro fra una sanità basata sul principio di solidarietà (Obamacare) e una su quello di sussidiarietà (la riforma repubblicana).

View original post 960 altre parole